La cannabis è pericolosa? Torna la caccia alle streghe …!?

Ok, non possiamo non parlarne visto che il tema di questi giorni ci prende di petto, secondo il Ministro Salvini la cannabis è pericolosa! Sì, come lo zucchero, ovvio, se ne consumi a dismisura poi ti cadono i denti!! Che dire, questa uscita è sicuramente poco attenta e fa pensare alla poca informazione in merito da parte del Ministro. Purtroppo, nella sua uscita, che vogliamo sperare sia solo una “boutade” propagandistica, ci sono le europee …

Tuttavia, non possiamo non far notare certi punti che sanno di esagerazione se non cadono del tutto nel ridicolo. L’aver associato la cannabis alle droghe pesanti non è da persone informate se non in malafede. In Italia si è sollevato giustamente un polverone, perché ovviamente la minaccia di chiudere i punti vendita crea oltre che scalpore anche un danno economico. Sono circa 1000 gli store dove viene venduta cannabis legale, ovviamente con un THC in percentuali ridotte e considerate dallo Stato ammissibili.

Chi si pone in queste ore la domanda; “La cannabis è pericolosa?”, possiamo solo dire che è lo è meno dell’alcol e del fumo sconsiderato delle sigarette. Di fatto, gli ospedali non sono pieni di malati le cui cause sono state attribuite alle “canne”! Ma ci sono milioni di malati per l’abuso di alcol e sigarette, dove guarda caso lo Stato, cioè quello che dovrebbe rappresentare Salvini, ci lucra allegramente.

Il Ministro ha dichiarato che vuole combattere il fenomeno delle droghe e tutelare la salute pubblica. Ok siamo tutti d’accordo, ma che c’entra con la cannabis? La cannabis è pericolosa come lo zucchero appunto, può avere degli effetti avversi … magari sei troppo allegro ed euforico … un male?! Questa storia sta deragliando completamente, ci auguriamo quindi che si tratti davvero di mera propaganda preelettorale, anche se del tutto sbagliata.

Al bando tutti i venditori di lecca-lecca!!

È sì dai, siamo al surreale quindi ci sta, se la cannabis è pericolosa, anche gli zuccheri non scherzano, fanno ingrassare, portano al diabete e dal dentista. Sufficiente per far dichiarare illegale il lecca-lecca! Ora, battute a parte, quel che il Ministro vuol perseguire è corretto e giusto, eroina, cocaina, pastiglie varie sono sì droghe che davvero vanno perseguite. Per questo motivo non si faccia di un’erba un fascio, perché sarebbe imperdonabile e offensivo anche per l’intelligenza di un lombrico! Se il Salvini tiene alla salute pubblica, può fare anche altre cosette altrettanto e forse più importanti:

  • Limitare il consumo di alcol vietando e limitando la vendita in luoghi pubblici e togliendo per esempio le cure sanitarie a chi si sfonda di Martini. Perché chi decide di ammazzarsi con i propri soldi, poi con i propri soldi si cura!
  • Stessa cosa vale anche per le sigarette. Se ti fai venire un tumore ai polmoni perché fumi come una fornace e ti paghi le amate “bionde”, con i tuoi soldi ti curi!
  • Più in generale potrebbe colpire il traffico automobilistico, che sicuramente ogni anno miete milioni di vittime, quindi intimare a tutti di andare a piedi o in bici!

Questo per dire che non puoi fare dichiarazioni dicendo che tieni alla salute pubblica, quando lo Stato è il primo a trarre vantaggi dall’autodistruzione della gente!

Dunque, stiamo parlando di cose campate in aria che non hanno né capo né coda, certe dichiarazioni o “battaglie” sono come quelle di Don Chisciotte. Non ne ha vinta una infatti, perché i mulini a vento non erano appunto un nemico, così come non lo è la cannabis e la storia lo conferma! Chiaramente non stiamo scrivendo solo questo perché ci vede coinvolti, ma perché la verità deve prevalere sempre sulle cazzate! E questo è un fatto oggettivo non una presa di posizione, tale è quella del Ministro, per altro sbagliatissima.

La storia deve essere riscritta … e la riscriveremo!

Segnaliamo un ottimo video, proprio su questa vicenda pubblicato oggi da Massimo Mazzucco, amministratore di Luogocomune.net. Il titolo del post non poteva essere più corretto; “Salvini, il vero drogato sei tu!”, Mazzucco ripercorre la vicenda facendo una lezione di storia e corretta informazione. Invita lo stesso Ministro a fare un solo, ripeto un solo esempio di morte a causa della cannabis o che la stessa sia il primo step per successivi passaggi a droghe pesanti! La cannabis è pericolosa solo per chi ha preconcetti, ovviamente sbagliati e parlano solo per sentito dire e senza alcuna cognizione di causa o informazione!

Ricordo che Mazzucco ha fatto un bellissimo documentario: “LA VERA STORIA DELLA MARIJUANA”, dove vengono descritti i motivi della sua messa al bando. Che ovviamente aveva scopi lucrativi per far emergere un mercato nascente quale quello della petrolchimica, di cui oggi siamo sì veramente dipendenti!! Purtroppo, i manovratori ai posti di comando ci hanno ingannati e lo fanno ogni giorno ancora oggi.

La cannabis è pericolosa sì, ma solo per gli interessi delle multinazionali, per questi è pericolosissima, ed è per questo motivo che la combattono. Vi invito a vedere il VIDEO pubblicato da Mazzucco, oltre che formativo e informativo è davvero illuminante. Con dati e report alla mano smonta ogni possibile dubbio sulla cannabis, che considerare una “droga” è davvero offensivo oltremisura.

E pensare che la cannabis è anche terapeutica!

Che dire, conoscete qualcuno che si sia curato a suon di whiskey o bourbon? Oppure qualcuno che si sia curato con due pacchetti di sigarette al giorno? Certo che no, eppure ci sono migliaia di persone che si curano o alleviamo le loro sofferenze di salute grazie alla cannabis! Come si può pensare che la cannabis è pericolosa, se al contrario è medicinale, vogliamo aggiungere altro? La saggezza vorrebbe che prima di aprire bocca uno dovrebbe essere consapevole di cosa sta affermando. Perché altrimenti i danni possono essere madornali!

“Prendete e fumatene tutti”, potrebbe essere uno slogan perfetto e provocatorio in risposta alla cacciata alle streghe “salviniana”. Aggiungiamo anche; “Non bevete e non fumate sigarette”, queste sì che fanno male e ammazzano a milioni. Per il resto rivediamo tutta la storia della cannabis, ci hanno tolto una prospera pianta a livello planetario solo per l’interesse di pochi. Ovviamente a discapito e danno di tutta la popolazione, in quanto a Salvini, come dice Al Capone, interpretato da Robert De Niro nel film “Gli Intoccabili” … “Sei solo chiacchiere e distintivo” …