Invia un'email

weedjamclubs@gmail.com

Condividi ...

Cannabis social club Malta

Malta è il primo paese europeo a legalizzare completamente sia la coltivazione che il possesso di cannabis per uso personale e a prevedere l’apertura dei Cannabis Social Club Malta. I cannabis social club sono associazioni no profit regolarmente registrate e dichiarate. Sono costituite da consumatori adulti di cannabis che, per scopo medico o ludico, si organizzano nella produzione della stessa per soddisfare il proprio consumo personale, levando così la cannabis dal mercato nero della strada tutelando il consumo responsabile e vietato ai minori.

All’interno dei club sarà possibile consumare marijuana in maniera legale, ed inoltre conoscerai e potrai confrontarti con esperti del settore o semplicemente con persone che condividono i tuoi stessi interessi.

Cosa dice la nuova legge maltese

La legge promulgata a fine 2021 prevede aspetti molto interessanti riguardo il possesso ed il consumo di cannabis, tra questi i principali sono:

  • Si potranno coltivare fino a 4 piante di cannabis a persona e il possesso personale in luogo pubblico sarà consentito sino a 7 grammi, senza incorrere in alcuna sanzione.
  • Chi invece verrà trovato con una quantità superiore compresa tra i 7 ed i 28 grammi, non sarà oggetto di sanzione penale ma sarà sottoposto ad una sanzione con multe comprese tra 50 a 100 euro.
  • Sanzionato anche il consumo in pubblico e davanti ai minori.

La nuova legge prevede inoltre l’implementazione di un sistema sociale di coltivazione e distribuzione, tramite l’apertura di cannabis social club Malta; queste associazioni saranno costituite da un numero massimo di 500 membri, ognuno dei quali avrà diritto ad una quantità giornaliera personale non superiore ai 7 grammi per un massimo di 50 grammi al mese.

Sul modello di quelli spagnoli al via i social club

Nati in Spagna fra le maglie della legge, ma presenti anche in altri paesi europei come il Belgio, i cannabis social club sono stati resi legali in Uruguay e ipotizzati in alcune legislazioni USA; con la nuova legge approvata a Malta sarà la prima volta che un sistema non commerciale sarà messo alla prova come unico luogo di distribuzione legale della cannabis. Tutto questo nei cannabis social club Malta.

La via sociale alla cannabis legale proposta dalla nuova legge maltese è molto interessante perché realizza una alternativa non profit al mercato legale, privandolo quindi dei rischi legati all’eccessiva commercializzazione di una sostanza. Permette, inoltre, di costruire vere e proprie reti sociali e culturali che favoriscono la condivisione delle esperienze fornendo quindi una migliore consapevolezza dei suoi usi e dei suoi effetti. La riforma sulla cannabis bagna anche le coste europee.

Partita dalla piccola isola nel cuore del Mediterraneo con i suoi nuovissimi cannabis social club Malta, si è in attesa dell’approvazione di una analoga normativa anche in Lussemburgo ma soprattutto in Germania. E’ notizia ancora recente la decisione tedesca di arrivare rapidamente ad una regolamentazione legale della cannabis. Se ciò dovesse accadere veramente l’onda della nuova legge maltese rischierebbe di diventare un vero e proprio tsunami a livello europeo, implicando cambiamenti profondi a livello sociale, culturale, politico ed anche economico.

Rate this post

Condividi ...