Cannabis terapeutica e altri miracoli!

Le storia di questa pianta è straordinaria, ed è proprio il caso di dirlo, la cannabis terapeutica, è vitale! Si narrano storie che hanno dell’incredibile, quasi fiabesco se non fossero vere, ma per fortuna lo sono. Gli estratti di THC ovvero gli oli contenenti cannabinoidi possono curare malattie anche gravi. Alcuni malati dati per spacciati hanno visto la regressione della malattia in pochi giorni, quasi miracolati. Le storie di questo tipo sono in continuo aumento, ovviamente establishment medico osteggia a spada tratta questi trattamenti. La cannabis terapeutica è pericolosa, sì certo, ma per le casse delle case farmaceutiche, che lucrano sulla pelle della gente.

Come potete immaginare, una pillola sintetizzata in laboratorio si può brevettare e lucrare sui diritti della stessa, una pianta per fortuna no! Ed è il caso della cannabis, la cui pianta bandita un secolo fa, oggi ritorna prepotentemente sul mercato. Puoi fermare un secchio d’acqua ma non un fiume in piena, quel fiume oggi si chiama cannabis. Con tutti i benefici che questa pianta incredibile, oggi non è più possibile tenerli nascosti, la Rete fa il suo corso e la consapevolezza aumenta. La cannabis terapeutica è l’ultima delle meravigliose scoperte che riguarda tutti, perché la salute è un bene irrinunciabile. Ci si può curare anche da malattie molto invalidanti e in alcuni casi irreversibili, almeno secondo la “scienza” medica tradizionale.

Usciamo dall’oscurantismo medico

La marijuana fu tolta dalla circolazione per semplici motivi economici e lucrativi, era troppo democratica, sì perché chiunque poteva coltivarla. La pianta è prospera e buona, a tal punto che si può utilizzare non solo per scopi medici, ma anche per creare alimenti e oggetti. Pensate che Ford oltre settant’anni fa creò la prima automobile ecologica, quasi interamente riciclabile, si chiamava Hemp Body Car. Una macchina realizzata con fibre di cellulosa di canapa, e pensate, era alimentata ad etanolo di canapa, sì esatto, con la canapa si produce anche bio carburante.

Ora potete anche immaginare perché la canapa fu bandita prima negli Stati Uniti e poi in tutto il mondo, troppo pericolosa per gli interessi dei soliti noti. Il mondo sarebbe stato sicuramente migliore se non si fossero messi di traverso personaggi come i Rockefeller. I cui interessi petroliferi e relativa industria chimica nascente non poteva avere il successo che ha ottenuto se la canapa fosse rimasta a disposizione di tutti.

Via ogni pregiudizio …

Ma per tornare alla cannabis terapeutica, la storia è ancora la stessa, i grandi benefici degli estratti di questa pianta, come in alcuni casi fumarla, sono ampiamente osteggiati. Ovvio, se puoi curarti con una pianta viene meno anche la necessità di un medico, almeno in moltissimi casi, quindi no, la “canapa non è buona”! La storia in ogni caso fai sempre il suo corso e la verità arriva sempre alla ragione di chi la sostiene. Così oggi siamo in fase in cui abbiamo una prospettiva in cui possiamo ritornare ad avere speranza, la cannabis entro pochi anni sarà liberata da ogni vincolo che l’ha criminalizzata per quasi un secolo, finalmente.

Curarsi è un diritto di tutti, ma è anche sacrosanto sapere quali sono le cure più efficaci e meno invasive, chiaro non di meno anche più economiche. Nel mondo il sentiment verso la cannabis sta cambiando rapidamente. Forse entro non molto tempo, l’umanità potrebbe tornare a godere appieno di questo dono della natura per troppo tempo oscurato. I responsabili di questa privazione durata quasi un secolo dovrebbero essere condannati per crimini contro l’umanità. Per averla privata di un prezioso alleato nello sviluppo sociale, economico e produttivo, nonché di tutte le sue incredibili proprietà.

Alcuni paesi sono avanti culturalmente e la salute ne trae beneficio

La Spagna è sicuramente uno di questi, Barcelona con i suoi Social Club è un esempio lampante di questa cultura. Dove puoi andare fumare e goderti davvero il piacere di rilassarti, stare bene e perché no curarsi preventivamente. Perché fumare non è sballo come vogliono farci credere. Fumare marijuana è socializzare, stare insieme, rilassarsi e stare bene con sé stessi e gli altri. Solo questo è già terapeutico, relax è stare bene, quando uno sta bene purtroppo non consuma farmaci, ecco il punto. Nei Social Club Barcelona la cannabis che si fuma è prodotta localmente, da agricoltori che hanno il permesso e le relative autorizzazioni governative. Tutto alla luce del sole, limpido come l’acqua di ruscello, si fuma legalmente e soprattutto senza alcun pregiudizio.

Chiamala evoluzione se vuoi … fatto è che stiamo vivendo una bella presa di coscienza collettiva, dal basso, democratica e benefica a vantaggio di tutti. Certo, la cannabis terapeutica sarà combattuta con le unghie e con i denti, possiamo starne certi, ma non potranno fermare questa naturale rinascita collettiva! L’Italia purtroppo è sempre il fanalino di coda, vuoi che si tratti di cose negative quanto quelle positive recepite sempre con colpevole ritardo. Confidiamo in una “resurrezione” politica, che inizia ad occuparsi davvero dei bisogni della gente, la cannabis è uno di questi. Fumare per stare meglio non può essere un crimine, se dai benessere e gioia non fai nulla di male, anzi, dovresti avere un premio, lo scopo di ogni Stato è, o dovrebbe essere il bene comune!

Fumare è peccato solo non farlo!

Per quanti hanno il desiderio e perché non la curiosità di provare, ammesso che non l’abbiamo mai fatto prima, la vostra metà per le prossime vacanze è Barcelona. La città accoglie migliaia di turisti ogni anno, moltissimi dei quali in visita per le bellezze come per i bellissimi Cannabis Social Club. Sì, anche questo è un buon motivo per prendere un aereo, visitare una delle città più accoglienti e moderne d’Europa così com’è anche quella più liberale!

La cannabis terapeutica è anche questo, ritrovare un po’ di sano relax perduto nei meandri del logorio della vita moderna può essere un problema. Verrebbe da dire: “fuma che ti passa”, e vivaddio è vero, “passano” un sacco di problemi grazie alla cannabis. È naturale ed è un potente aiuto contro moltissime problematiche di salute, dalle più leggere fino a problemi anche molto gravi. Questa pianta dovrebbe essere glorificata e amata da tutti, le cose che possiamo farci sono infinite, godiamocela e che … la cannabis sia sempre con voi!