Condividi ...

Cannabis Club Madrid, tutto quello che devi sapere

In questo post vogliamo mettere in evidenza i punti fondamentale da sapere sui Cannabis Club Madrid, leggi, regole e rispetto delle stesse. Nella capitale di Spagna le cose non sono come in altre città, ad esempio Amsterdam, ci sono delle piccole differenze che è molto importante ricordare. Continua a leggere e capirai bene come e cosa fare per goderti il tuo soggiorno in città e rilassarti un uno dei tanti Cannabis Club Madrid.

Vediamo di seguito ogni punto da ricordare:

  • Le regole fondamentali in materia di cannabis, a Madrid sono le medesime che a Barcelona, con una differenza sostanziale nei numeri. In questo caso Bacelona doppia abbondantemente quelli di Madrid. Il sistema è appunto lo stesso, si basa sugli stessi principi contemplati anche nella costituzione spagnola. Tuttavia, la regione catalana e la sua stessa amministrazione ha facilitato lo sviluppo della cannabis a Barcelona, ed è per questo che Madrid è un po’ indietro.
  • La sponsorizzazione, uguale e devi farla tanto a Barcelona come a Madrid, per diventare un nuovo membro di un club devi essere referenziato. Questo può farlo solo un membro esistente del club, si tratta di un sistema a “circuito chiuso” e per farne parte occorre seguire questo iter, nulla di complicato. Da ricordare che la vendita di marijuana in strada è illegale, solo in ambito privato è consentito il consumo quindi non è possibile farlo in pubblico. Per questo i Cannabis Club Madrid possono offrire questo servizio, perché si tratta di un ambito privato, per soli soci.
  • Nessun obbligo di residenza per iscriversi. Molti club per la registrazione chiedono un indirizzo reale, ovvero di un’abitazione piuttosto che quello di un hotel o ostello. Sono solo alcuni quelli che vogliono questa prova, nella maggior parte dei casi anche il vostro indirizzo Airbnb andrà benissimo. Ovviamente il club è tenuto a rispettare la tua privacy e chiaramente non rivelerà a nessuno il tuo indirizzo.
  • Com’è il mercato della cannabis a Madrid? Dopo un avvio non scoppiettante come Barcelona, ora la capitale sta recuperando terreno. La crescita è ad alte percentuali ogni anno e presto dicono supererà anche Barcelona. Il merito di questo successo a quanto pare è da attribuire ai gestori dei club che stanno facendo un ottimo lavoro sia in termini di servizio che promozionali.
  • Tipologia di abbonamento. I social Cannabis Club Madrid offrono una serie di abbonamenti, da quello annuale a semestrale e trimestrale. Questo facilita l’accesso a chi di passaggio e può acquistare un abbonamento più breve. La regola della sponsorizzazione vale sempre, quindi una volta decaduto l’abbonamento, molti club cancellano del tutto il membro altri no. In questo caso si dovrà iniziare tutto da capo.
  • Possesso della cannabis fuori dal club. In Spagna puoi possedere piccola quantità di marijuana ma in luoghi privati, casa o il club. Per cui è consigliabile se proprio è necessario portare appresso la cannabis, di nasconderla nella biancheria intima indossata. In questo caso se fermati dalla polizia non potranno controllare nell’intimo senza mandato. È consigliabile non possedere per strada nessuna quantità di cannabis.
  • I controlli della polizia. Le forze dell’ordine controllano i Cannabis Club Madrid solo per due motivi principali. Il primo se sospettano che nel club vi siano traffici illeciti, il secondo se il club è un pericolo per la salute pubblica. Si tratta di un problema che riguarda i gestori del club e non dei membri che ne fanno parte, quindi in questo caso si può stare tranquilli. Ovvio a patto che non ne siate coinvolti direttamente.
  • Nessuna cannabis terapeutica. Non c’è nessun medico in Spagna che può prescrivere la cannabis per scopi terapeutici, in quanto non previsto dal loro ordinamento. Di fatto non ha alcuna rilevanza se si consuma cannabis per scopi medici o ricreativi, importante è farlo privatamente, a casa o nei Cannabis Club Madrid.
  • Vietato fumare in pubblico. Per quanto la presenza dei Cannabis Club Madrid sia legale, questo non deve trarre in inganno, i club sono privati e legali, fumare in strada no. È quindi importante non dimenticare questo punto. Se si viene sorpresi a fumare in pubblico la polizia può applicare una sanzione e altre spiacevoli situazioni. Meglio evitare.

Per concludere

Goditi il piacere di consumare cannabis nei clubs, fallo nel rispetto delle regole più basilari, tenendo sempre un comportamento educato e rispettoso delle leggi. Seguendo questi principi non ci saranno mai problemi e potrai goderti tutta la cannabis che vuoi come membro dei vari club della città!